Orari e organizzazione

 
Calendario scolastico
La nostra scuola è aperta dal lunedì al venerdì con il seguente orario:

  • orario curricolare: 8.20 - 13.50
  • momento del pranzo: 13.50 - 14.50
  • attività didattiche extracurricolari: 14.50 - 16.20

Le attività pomeridiane prevedono introduzione allo studio con gli insegnanti di classe. 
Servizio di accoglienza anticipata: gli alunni le cui famiglie hanno una necessità lavorativa, possono entrare a scuola fin dalle 07.30 del mattino, assistiti da personale incaricato.
 

Piano orario su base settimanale

  • Lettere: 8,5 ore
  • Scienze matematiche: 6 ore
  • Inglese: 2 ore (1 ora con docente Madrelingua)
  • Spagnolo: 2 ore
  • Arte: 1,5 ore
  • Tecnologia: 1,5 ore
  • Religione: 1 ora
  • Scienze Motorie: 2 ore
  • Musica: 2 ore

 
Progetti curriculari strutturati

  • Studio pomeridiano: Pomeriggi di studio con insegnanti fino alle 16,20
  • Inglese: Un pomeriggio (venerdì) introduzione allo studio con madrelingua inglese fino alle 16,20
  • Spagnolo: Un modulo pomeridiano di teatro in lingua spagnola
  • KET: Certificazione Key English Test for Schools
  • CLIL Inglese: Moduli intensivi di scienze, arte e tecnologia con madrelingua
  • Londra: Soggiorno-studio di una settimana per la classe III

 
Laboratori

La scuola propone, in orario scolastico, altre attività curricolari, in un’ottica di interdisciplinarità, in forma di laboratori attraverso i quali gli alunni possano acquisire abilità e tecnica al fine di esprimere al meglio sé e sviluppare tutte le potenzialità.
 

  • Laboratorio di lettura: Obiettivo fondamentale è il rafforzamento del gusto della lettura. Il percorso intende guidare gli alunni nella comprensione, nell’analisi e nell’interpretazione di vari tipi di testi letterari e misti, per favorire l’approccio con il messaggio scritto come possibilità di incontro con uomini e vicende e per attivare un metodo di conoscenza, di studio e di ricerca personale. È previsto l’uso di testi della biblioteca di Istituto.

 

  • Laboratorio di matematica: Contributo specifico dell’insegnamento della matematica all’educazione della persona è la formazione di una struttura di pensiero razionale intesa come capacità di entrare in rapporto con la realtà secondo un preciso metodo, facendo uso di strumenti concettuali particolari e di un linguaggio specifico. L’affronto della realtà nell’ottica dell’insegnamento di questa disciplina educa all’astrazione attraverso il rigore e l’inequivocabilità dei termini, al ragionamento induttivo e deduttivo nei momenti dell’analisi e della sintesi; favorisce inoltre lo sviluppo delle capacità creative di progettazione e d’immaginazione nei momenti di osservazione e descrizione, di operatività e di ricerca. Nel corso del triennio i contenuti vengono affrontati a livelli via via più complessi riprendendo quanto sedimentato nel lavoro precedente e portando i ragazzi a una capacità di astrazione superiore. Di pari passo alla costruzione dei concetti cresce la capacità di dominare il linguaggio specifico della disciplina. Elemento fondamentale diventa il laboratorio (a volte anche in orario pomeridiano), inteso sia come luogo fisico (aula, o altro spazio specificamente attrezzato) sia come momento in cui l'alunno è attivo, formula le proprie ipotesi e ne controlla le conseguenze, progetta e sperimenta, discute e argomenta le proprie scelte. Tutta l’attività tende ad avere questa modalità; inoltre, la partecipazione a competizioni nazionali di matematica, come ad esempio il Rally Matematico Transalpino, diventa attività specifica paradigmatica di questa modalità.

 

  • Conversazione con madrelingua: La madrelingua affiancherà l’insegnante di inglese strutturando lezioni di conversazione utili all’alunno per irrobustire il lessico e muoversi con più disinvoltura nella lingua parlata. In stretto rapporto con la crescita della padronanza linguistica verranno realizzate occasioni di incontro con esperti madrelingua che organizzeranno spettacoli teatrali, forum, meeting.

 

  • Laboratorio di espressività manuale: Il laboratorio è proposto per sensibilizzare ed educare gli alunni al rapporto con le discipline pittoriche, figurative e manuali in un’ ottica di interdisciplinarità. Prevede uso di vari materiali (carta, cartone, legno, conchiglie, cereali, pasta, creta) e utilizzo di diverse tecniche grafico-pittoriche.

 

  • Laboratorio di educazione ambientale: Obiettivo dell’educazione ambientale è suscitare interesse e rispetto per la natura. È importante far acquisire ai ragazzi una mentalità che permetta loro di impegnarsi in modo semplice nel quotidiano alla salvaguardia dell’ambiente. Sono previste uscite didattiche per compiere osservazioni dirette dell’area territoriale prescelta e raccogliere materiale da esaminare successivamente in classe. Si cercherà di sensibilizzare gli alunni a comprendere l’importanza dello smaltimento dei rifiuti e del riciclaggio dei materiali.

 

  • Laboratorio di scienze: Obiettivo di questo laboratorio è l’introduzione degli alunni ad un approccio problematico nei confronti della materia oggetto di studio. Le attività di laboratorio rappresentano un nodo centrale nella didattica delle scienze e costituiranno uno stimolo iniziale per lo studio di tale disciplina. L’impostazione delle attività di laboratorio prevede inoltre una fase in cui gli alunni possono avanzare ipotesi proprie per spiegare il fenomeno oggetto di studio, confrontandosi apertamente gli uni con gli altri. Questo tipo di attività permette quindi agli allievi anche di potenziare la loro capacità di espressione e di accettazione dell’altro.

 

  • Tecnologie informatiche: L’attività è volta ad una corretta impostazione educativa dell’uso del personal computer con un metodo il più possibile stimolante e trasversale alle varie discipline perché sia chiaro che l’utilizzo del computer è finalizzato alle attività didattiche e non fine a se stesso. Si prevedono esercitazioni pratiche che si svolgeranno con pc portatili. Inoltre sono introdotte nella didattica metodologie che prevedono l’utilizzo delle nuove tecnologie (videoproiettore, software adeguati ecc.)